Il Blog di Stuzzicadentity

Ciao, qui Angelo

Se stai visitando il sito di Stuzzicadentity, e sei un imprenditore CORAGGIOSO interessato ad utilizzare internet per vendere di più ma non sei convinto di che SISTEMA utilizzare, leggi questo pratico post.

Voglio darti due strumenti applicabili immediatamente.

Hai notato che nel titolo ho usato le virgolette?

Quando dico “curare” infatti, NON intendo dire che la tua azienda è malata:

non ha la febbre alta o una qualche patologia incurabile, anche se in un certo senso è così.

 

Scommetto infatti che:

  1. Il tuo fatturato non cresce più come una volta.
  2. Invece aumentano i costi a parità di fatturato.
  3. Un tempo avevi margini che non esistono più.
  4. Le Spese aumentano senza controllo viste le tue abitudini di spesa che non cambiano.
  5. Gli utili si riducono.

Se non è una malattia questa!

Difficile darti torto.

Il tuo Business è malato. Il tuo Business ha bisogno di un “dottore”.

Di nuovo, ho usato le virgolette non a caso.

Infatti la tua azienda NON ha bisogno di un “dottore” nel senso stretto del termine: non ha bisogno di un cardiochirurgo , ne di un odontoiatra, anche se in un certo senso è così.

Scommetto infatti che:

  1. Quando ti fa male un dente non vai dal medico generico ma dal dentista quindi cerchi di identificare il tuo specifico problema così da trovare lo specialista.
  2. Vuoi risolvere il problema, ove possibile una volta per tutte, senza dover ricorrere SEMPRE a medicinali e palliativi costosi.
  3. Anche se sai che dovrai sborsare qualche soldo in più dalle tasche, VUOI una soluzione scientifica, razionale, ma che ti garantisca un profitto, a te ed alle persone a te care.

Ha senso!

Eppure, arriva la doccia fredda.

Non va sempre così.

La maggior parte degli imprenditori “malati” (o potenzialmente malati) NON VANNO dal “dottore”.

Ti racconto una storia divertente per capire meglio.

Ricordi “Prova a prendermi” il film in cui Leonardo di Caprio che interpreta Frank Jr. Abbagnale, riesce a truffare mezza America, prima come falso pilota, poi come falso avvocato e infine come “falso dottore”?

Amo questo film anche perché, pochi lo sanno, è una storia VERA.

Se non ricordi questo capolavoro o, peggio, non lo hai mai visto, ti do subito un dettaglio che ci servirà: Frank Jr. Abbagnale (Leonardo di Caprio) NON era cattivo.

Ha truffato milioni di persone ed aziende ma le sue profonde ragioni erano altre.

Alla fine del film diventa persino collaboratore di giustizia ed aiuta la polizia a catturare altri truffatori come lui.

Ma per quale oscuro motivo ti ho citato questa pellicola intramontabile?

Torniamo a noi.

“Non tutte gli imprenditori vogliono “guarire” (crescere veramente) pur sapendo di essere malati”

Questa verità è controintuitiva.

Così come tutte le persone truffate da Frank Abbagnale Jr. in realtà volevano SOLO credere a quello che LUI raccontava, allo stesso modo gli imprenditori non vogliono altro che raccontarsela:

  1. Raccontarsi della crisi
  2. Raccontarsi della sfortuna
  3. Raccontarsi del collaboratore che non è competente
  4. Raccontarsi che i suoi problemi sono unici al mondo, poco importa se il mondo è grandissimo.

Questi sono gli imprenditori che ad esempio in Stuzzicadentity, l’AGENZIA SPECIALIZZATA in web marketing OPERATIVO che utilizza il SISTEMA “Direct Branding: misura le vendite, migliora il brand e viceversa” con una GARANZIA economica sul tuo investimento, evitiamo come la peste.

Anche perché sono i primi che scompariranno a causa delle legge di selezione naturale di Darwin.

Se a questo tipo di imprenditore dici cosa fare, lui risponderà in uno di questi modi:

  1. “Io voglio risolvere i miei problemi finanziari subito, questo me li risolve immediatamente? No? Allora non mi serve” salvo poi continuare ad indebitarsi magari comprando cose inutili e superflue come ad ESEMPIO costosissimi abiti di marca che andrebbe pure bene se solo non fosse più indebitato della GRECIA intera.
  2. “Non ho tempo per le teoria, devo lavorare io, non ci credo a queste cose, troppo complicato, non funziona” salvo poi limitarsi nella pratica a bestemmiare in aramaico contro i dipendenti oppure contro la crisi, contro lo Stato-ladro e chi più ne ha più ne metta.
  3. “Se me lo fai gratis ok”. Perché diavolo mi chiami se non hai un centesimo da investire nella tua azienda e nel tuo marchio? Questo resterà uno dei misteri più incomprensibili dopo il triangolo delle Bermuda.
  4. “Un mio amico/moglie/parente (scegli tu) mi ha raccontato che lo hanno truffato, quindi il marketing è una truffa.” salvo poi, dopo avergli fatto notare che anche nel suo settore ci saranno state delle persone poco oneste, ma non per questo tutto il suo settore va demonizzato (quindi anche la sua attività per dire), rispondere alterandosi: “Stai dicendo che sono un ladro? Io lavoro”. Ma va?

Ecco il primo suggerimento pratico di web marketing che posso darti, considerando la mia esperienza, se sei un imprenditori di questo tipo:

NON FARE WEB MARKETING

Non fare proprio nulla in realtà, ne online, ne offline.

Limitati a fare il tuo lavoro ed a farlo al meglio.

Se sei bravo, grazie al passaparola, riuscirai a campare ed a continuare nel tuo racconto di CRISI finanziaria, di relazione con i dipendenti o di semplice crisi di coerenza.

Se invece sei un imprenditore veramente coraggioso:

  1. Attento alle metriche del tuo business.
  2. Attento nella selezione dei collaboratori.
  3. Che vuole crescere e far crescere la propria attività per il proprio bene e quella della propria famiglia.
  4. che vuole seriamente “guarire”.

Allora devi fare WEB MARKETING

“Come Fare Web Marketing evitando i “falsi dottori”, anche se al solo pensiero ti tremano le gambe perché non ci capisci nulla.”

Con il secondo (pratico) strumento che posso darti occupandomi tutti i giorni di web marketing operativo, ci avviciniamo alla fine di questo articolo.

Iniziamo? Seguimi

Devi sapere che in “Prova a Prendermi”, il nemico principale di Frank Jr. Abbagnale è l’agente dell’FBI Carl Hanratty interpretato da uno straordinario Tom Hanks.

La cosa divertente è che l’agente Hanratty, nel tentativo di acciuffare il truffatore, viene a sua volta truffato dallo stesso.

In una scena memorabile, Hanratty riesce ad arrivare nella camera d’albergo di Frank che si finge l’agente dei servizi segreti Barry Allen (nome prontamente inventato) anche lui alla caccia di Frank Jr. Abbagnale.

Qui il nostro truffatore da il meglio di sé e ci permette di arrivare al succo del concetto di cui voglio parlarti:

  1. Consegna il suo portafogli all’agente dicendogli che se vuole può controllare il suo distintivo. (Hanratty visto il gesto di assoluta fiducia non apre il portafogli)
  1. Mostra alla finestra un anziano scortato dall’assistente, dicendo che stavano scortando Abbagnale al commissariato.

Insomma lancia quanti più segnali possibili per rendere la sua storia credibile.

E ci riesce.

Hanratty lo lascia andare a prendere una cosa in macchina, mentre Abbagnale scappa senza nessuno che lo insegua.

Veniamo a noi.

Il primo strumento che voglio darti è il seguente:

Se non vuoi fare la figura di Hanratty, STAI ATTENTO AI SEGNALI CHE TI VENGONO INVIATI

Nel web marketing ci sono dei trucchetti per capire se chi dice di voler “guarire” la tua azienda è in realtà un “falso dottore”:

  • Evita chi parla di strumenti e non di strategia:

Prima era Google con “ti mettiamo al primo posto”.

Poi è arrivato Facebook con ti facciamo avere “centomilamilioni di mipiace”

Adesso ci sono Snapchat, WhatsApp e persino POKEMON GO

Ho visto un’agenzia (“falso dottore”) vantarsi che stavano testando già Pokemon GO per fare web marketing.

Chi parla di strumenti prima della strategia non ha capito nulla di web marketing che è sostanzialmente un processo strategico non un elenco di strumenti sconnessi.

Se hai a che fare con persone che ti parlano di Social Media Marketing, SEO, SMO, PPC, BLA BLA BLA, sappi che in realtà tutto questo è simile al quello che Abbagnale fece lanciando il portafogli all’agente Hanratty.

In genere chi parla di strumenti ha una formazione Informatica.

E qui mi ricollego al secondo segnale che deve farti scattare dalla sedia e farti capire in maniera ferma e risoluta che hai davanti un “falso dottore”.

  • Chiedi che formazione ha, CHI hai davanti e che risultati VERI ha portato ad altre aziende

Anche se potrebbe dirti qualsiasi cosa e fregarti posso assicurarti due cose:

Se ha una preparazione informatica e non forte lato marketing appena parlerai di fatturato, inizierà a tremare.

Se non ha una preparazione lato marketing ma, ad esempio, ha una preparazione informatica, per “risultato raggiunto” ti parlerà di “visualizzazioni”, “mi piace” e tutte quelle cavolate informatiche che non servono a nulla

È arrivato il momento di riprendere un concetto che avevamo lasciato in sospeso prima

Come ti dicevo sopra Frank Jr. Abbagnale in realtà non era cattivo ma viveva un forte complesso di inferiorità nei confronti dei coetanei che erano stati più fortunati di lui ed era una persona molto orgogliosa

Alla fine della storia come ti raccontavo, diventa addirittura collaboratore di Giustizia aiutando l’FBI a catturare i più pericolosi truffatori

Allo stesso modo ti voglio spiegare il perché un informatico, pur sapendo che il marketing non é il suo mestiere, si propone comunque.

Non è cattiveria.

È debolezza.

L’imprenditore gli chiede di fare quella cosa e, per salvaguardare lo stipendio, l’informatico accetta.

Una volta parlai con un informatico che mi raccontava di un incarico di web marketing impossibile ma che aveva comunque accettato.

Gli chiesi il perché lo avesse fatto e mi rispose: “il fatturato è fatturato”

Il mio compito non è giudicare la sua scelta, ne quella di tutti gli informatici che si improvvisano web marketer perché vogliono guadagnare dal trend del momento.

Il mio compito ( ed obiettivo di questo articolo) è dare all’imprenditore gli strumenti pratici per non cadere in trappole come quelle che abbiamo visto:

In Sintesi

  1. Non fare web marketing se non sei pronto a “guarire” ed a fare tutto il necessario per riuscirci.
  2. Se vuoi/puoi farlo invece, smaschera subito i “falsi dottori”, controllando la formazione ed i risultati che hanno portato, se parlano di strumenti, prima che di strategia, se vengono dal mondo dell’informatica piuttosto che dal mondo del marketing.

Solo in questo modo creerai un azienda “sana”, a prova di “falsi dottori” o degli Abbagnale di turno.

Uomo avvisato